Astrid & Gastón: le celebrazioni per il suo 25° anniversario

Quando si parla di cuochi peruviani, uno dei primi nomi che emerge è quello di Gastón Acurio, pioniere della cucina peruviana e dei suoi sapori, che ogni giorno ne racconta le tradizioni a tutto il mondo. Quest’anno, il famoso chef celebra il 25° anniversario dell’apertura del suo ristorante più noto, Astrid & Gastón, con una serie di eventi programmati per tutta la durata dell’anno.

Nel 1994, insieme alla moglie Astrid, Acurio ha lanciato il suo primo ristorante, del quale molto rapidamente ha aperto filiali in paesi come Messico, Argentina, Cile, Venezuela, Ecuador, Colombia e Spagna. Proprio il 2019 celebra i 25 anni dell’apertura del primo locale, noto come uno dei migliori ristoranti al mondo: nel 2011, Astrid & Gastón è entrato nella lista dei 50 migliori ristoranti del mondo, mentre nel 2013 è stato incoronato miglior ristorante dell’America Latina, secondo la classifica promossa dalla rivista inglese Restaurant.

Come primo evento in celebrazione dell’anniversario, il ristorante ha ospitato una cena con 200 commensali, durante la quale in tavola sono sfilati piatti dai sentori spagnoli. La scelta della Spagna è decisamente un rimando alla storia del ristorante: Madrid ha infatti ospitato il primo Astrid & Gastón fuori dal Perù.

Gastón ha preparato la marmihuela, una fusione tra la parihuela peruviana e la marmitako basca; Joan Roca, del ristorante Celler di Can Roca, ha scelto le olive nere del Perù per preparare un gazpacho con pesce salato del mediterraneo; Albert Adrià, di Tickets, ha presentato invece una proposta Nikkei con ricci di mare Marcona; Andoni Luis Aduriz, di Mugaritz, ha scelto invece l’agnello cotto. Astrid e Jordi Roca hanno invece preparato i dessert, unendo diverse proposte peruviane e spagnole per sorprendere i commensali.

Anche se l’anniversario ufficiale sarà il prossimo 14 luglio, per tutto il 2019 questa tipologia di cena sarà replicata ospitando ai fornelli gli chef più rinomati; gli eventi saranno unici e diversi, ma ad unirli sarà soprattutto lo scopo benefico. Durante la prima cena, la cifra raccolta è stata donata alla Fondazione Pachacútec, che aiuta a formare i giovani in difficoltà.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *