speed dating darmstadt cielo estrellado speed dating ulm hannover treffen sich zwei frauen lieben lovoo app herunterladen test wo in koln frauen kennenlernen

Alla scoperta del gioiello liquido del Perù: il Pisco

Il Pisco, la bevanda nazionale del Perù, è diventato quasi un culto nel paese sudamericano, tanto da avere una sua festa nazionale, che si celebra la quarta domenica di luglio e fa parte del patrimonio culturale del paese da più di 30 anni. Questo distillato ha in realtà origine spagnola: quando i conquistatori arrivarono in America, nel XVI secolo, portarono con loro l’uva coltivata nella penisola iberica, destinata alla produzione del vino.

Con la parte delle uve che non veniva utilizzata, denominata “uva pisquera“, si creò invece una nuova bevanda, con un processo di fermentazione molto simile a quello del vino: come riportano le cronache dell’epoca, venne chiamata Pisco, che deriva da ‘pishqus’, termine usato per definire gli uccelli che sorvolavano il mare.

Oggi esistono tre diverse qualità di Pisco: il mosto puro, il mosto alcolico e il mosto verde, derivati da circa otto diversi vitigni (quebranta, mollar, negra criolla, uvina, moscatel, Italia, torontel e albilla). Il Pisco è il risultato di un processo di produzione artigianale che non prevede e non necessita dell’aggiunta di additivi.

Il Pisco è una bevanda incolore, dagli aromi floreali e fruttati. Proprio per questa sua caratteristica, i baristi di tutto il mondo considerano il Pisco l’ingrediente perfetto per completare i loro cocktail: trattandosi di un distillato di frutta, le sensazioni e i sapori che offre e le possibilità di combinazione con altri distillati e bevande sono praticamente infinite.

Al fine di consolidarne la crescita e l’utilizzo, è stato recentemente lanciato il marchio “Pisco, Spirit of Perù“, che ha lo scopo di evidenziare le componenti fondamentali che rendono questo distillato un prodotto unico.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *